Soluzione per la Xilella

Soluzione per la Xilella.

A cavallo del dicembre 2014 e gennaio 2015 e’ stata effettuata una sperimentazione a cura del “Consorzio Mediterrae”.

In un periodo di crescita zero degli ulivi  (letargo) il biofrequency ha dato risultati sorprendenti.

L’Ulivo si era completamente ripreso e “guarito”.

Questo modello di Biofrequency tra l’altro oggi antico, poiche’ erogava solo 4.000.000 di bovis e copriva solo 150 metri di diametro.

Oggi col Biofrequency Grandi coltivazioni con energia di oltre 600.000.000 si possono coprire sino a 30 chilometri di diametro di territorio e risanare senza ulteriori interventi migliaia di olivi.